DETTAGLI DIMENTICATI?

Dress code matrimonio

Sorseggiavo del thè freddo con una sposa quando lei solleva il discorso "colori degli abiti giusti per le invitate" durante un matrimonio.
Così mi sono detta, se c’è ancora confusione… è il caso di scrivere qualche suggerimento.

I 10 errori da non commettere quando si sceglie un abito per partecipare a un matrimonio:

1. beh, questa è semplice, la sanno tutti non vestirsi di bianco. Anche se con i crema e avorio d’estate si è sempre tentate dai negozi… ma NO. A meno che non si tratti di uno spezzato.... nel dubbio, evitate.
2. il nero,da galateo, non andrebbe indossato anche se spesso per matrimoni serali, magari in lungo, abbinato ad accessori importanti colorati come giacchine, stole, pochette, orecchini, si può chiudere un occhio.
Da sapere che in bianco non ci si veste, che in nero sarebbe meglio non vestire ma che in bianco e nero ci si può vestire!
3. il rosso e il viola, ci risiamo. Non sono colori da indossare a un matrimonio. Il rosso è ritenuto aggressivo e potrebbe togliere attenzione alla sposa mentre il viola è considerato un colore che porta un cattivo augurio. Anche perché comunque hanno inventato Halloween per sbizzarrirsi col viola e a Natale il rosso va alla grande.
4. Da sapere che scollature esagerate non sono consone, soprattutto se la cerimonia avviene in chiesa dove indossare una stola se non si hanno le maniche o si è troppo scollate è d’obbligo.

5. I cappellini sono banditi a cerimonie dopo le 17.00.
6. Anche vestiti troppo trasparenti, sexy, corti … e dimenticavo i leggins, risultano inadeguati.
L’idea deve essere che una cerimonia anche se serale non è come andare in discoteca
7. La lunghezza della gonna non dovrebbe mai essere più corta di metà coscia.
8. No alle maxi borse a meno che si abbiano dei bambini piccoli. È molto importante completare l'outfit con un'elegante pochette.
9. Non tutti sanno che se si amano i guantini, d’estate si portano corti, d’inverno al gomito ma che in entrambe i casi in chiesa vanno tolti.

10. Non indossare scarpe scomode, più che un errore è un consiglio da amica. La giornata è fatta di spostamenti e molti a piedi. Le ville d’epoca sono meravigliose, però bisogna camminare su ciottolato e ghiaia, salite e discese… se poi il parcheggio é lontano? E comunque al buffet si sta in piedi e alla fine si balla… se non siete abituate al tacco (male), consiglio di portarsi una seconda scarpa elegante più bassa, che non si sa mai!

Per non sbagliare basta pensare che la sposa deve essere contenta di vedervi e che siete lì per lei, non deve odiarvi perchè il prete si è lamentato che eravate troppo scollate.

Evitare errori non é cosí difficile, consiglio di analizzare l’invito alle nozze che vi hanno consegnato; se quest’ultimo è molto elegante e raffinato probabilmente rispecchierà l’evento generale. Quindi è meglio adeguarsi al contesto. La partecipazione anticipa il mood dell'evento, non mi stancheró mai di ricordarlo.
Dall’invito si viene a conoscenza anche dell’orario delle nozze, informazioni preziose per la scelta dell’abito.
Se poi è indicato il dress code, il compito diventa improvvisamente più chiaro.

Non rimane che augurarvi buono shopping e ricordarvi che i colori pastello sono sempre un' ottima idea!

TORNA SU